“Confessione di padre”

Senza nulla sapere,

chi eri, come eri.

Il pensiero di averti

la mia volontà impose.

Il vivere costanti mutamenti,

quel respiro,

quel pianto

nel sonno vegliati.

Quell’accenno di sorrisi,

quel guardar

‘non vedente’

la mia presenza sentivi.

Umano e voluto

il poco sacrificio

nella costante attenzione;

tanto amore ti diedi

di più ne raccolgo.

http://albardili.wordpress.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...