“Sasso macigno” di Albardili

Ora

nel grigiume invadente

affermare l’esistere

chiamandolo vita

comporta ricordi confronti

del tempo passato

nel trapassato

del presente

dove il futuro

è spessore del niente.

Convinto parlavo di vita

di studio – di lavoro

dell’amore carnale.

Sassi caduti

da mani seppur tenaci

ora bagnate dalla pioggia

di un pianto in pensieri

dall’elmo aggressivo.

Forze spuntate che scorrono

il tempo conquistato

quando l’energia di vita

era futuro.

Considerazioni

fatte allo specchio

che si vergogna di indossarmi

pur compagno

dal primo radermi

o per il nodo della cravatta

nella conferma dell’OK

al primo appuntamento.

Amico sempre sincero

che si annebbia ora

per macchie nel tempo

del sasso macigno.

Quell’egoismo

che sola acqua nel deserto

alimenta-sviluppa-giustifica

necessità create

e pensieri edonistici.

Sassi

che rimbalzano

guizzano pretendenti

su specchi di mente

sino al suo confine.

Invalicabile

per una legge del tutto

unica per tutti.

Albadili 2013

(http://albardili.wordpress.com/)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...